Lavoro e formazione per i giovani del Ciad alla Boulangerie Bethléem

Boulangerie Bethléem è la panetteria realizzata con il progetto “Non solo Pane” nella Diocesi in Pala, in Ciad. Sostenuta con i fondi dell’8 per mille e con il supporto delle diocesi di Novara, Treviso e di alcune parrocchie fiorentine, la panetteria – coordinata dalla missionaria Fidei Donum della diocesi di Novara Elisa Perrini – dà lavoro a giovani uomini e donne della terra ciadiana.

IL PROGETTO

Il forno è un panificio diocesano, con un punto di vendita aperto al pubblico. Attraverso l’attività, si formano giovani panificatori. Essi vengono preparati gradualmente ad essere autonomi nella gestione della panetteria. Attraverso i corsi di formazione, i giovani coinvolti imparano anche a migliorare l’alimentazione e la conservazione dei cibi.  L’idea del progetto è nata in seguito a una visita a Lagon del vescovo della diocesi di Pala, Dominique Tinoudji.

I DESTINATARI

La Boulangerie Bethléem dà oggi lavoro a sei giovani, tre donne e tre uomini, tra i 25 e i 35 anni. Nel forno, sono state formate anche 16 persone in tecniche di panificazione, che in tre settimane hanno imparato l’utilizzo dei macchinari e i diversi tipi di impasto per il pane.

“NON SOLO PANE”

La formazione dei panificatori è possibile grazie al contributo di un panettiere italiano, Romeo Bortoluzzi, che ha aiutato nel reperimento dei macchinari. Il progetto è sostenuto grazie al sostegno dell’8xmille della Cei e delle Diocesi di Treviso, di alcune parrocchie della diocesi di Firenze (San Lorenzo a Montefugoni e San Quirico in Collina) e della Diocesi di Novara. Quanto guadagnato dall’attività della panetteria viene utilizzato per gli stipendi dei panificatori e reinvestito in formazione.